Ci sono momenti nei quali alzeresti volentieri bandiera bianca. Se potessi scapperesti dall’altra parte del mondo per ricominciare tutto daccapo. In quei momenti ti sembra che tutto non vada proprio come vorresti e, soprattutto, che tu sia esattamente dove non avresti mai voluto essere.

Sorridi, sospiri oppure aggrotti la fronte? Bene, allora sai di cosa sto parlando! E’ proprio in quei momenti dove “mollare tutto” sembra l’unica cosa che si possa fare che, al contrario, è meglio “riportare tutto”. Dove? A te! Vediamo con calma.

Il punto che fa la differenza è: davanti ai problemi, tu ti focalizzi sul problema o sulla soluzione? Cioè: fai confluire le tue forze e i tuoi pensieri verso il problema, ciò che l’ha provocato, cosa hai fatto, cosa non hai fatto, cosa non hanno fatto gli altri, cosa hanno fatto, ecc pensando quindi al passato oppure, dopo una valutazione più oggettiva possibile, fai confluire forze e pensieri verso le possibili soluzioni, pensando al futuro?

Il passato non torna. Il passato non si cambia. Il passato ci può insegnare ma non si può inseguire.
Il futuro è nelle nostre mani e lo possiamo modellare con i nostri nuovi progetti. Ad iniziare da ora, subito!

Eccoci qua: abbiamo la possibilità di sentirci vittime oppure responsabili. Nel primo caso la nostra energia se ne va verso la recriminazione, verso la colpa: in poche parole la buttiamo via. Nel secondo caso abbiamo, invece, la possibilità di immaginare un nuovo e migliore futuro per noi. Ed avere obiettivi rende adrenalinica la nostra giornata: ci fa alzare subito alla mattina, pieni di forza, perché abbiamo un sogno da realizzare.

AL PROSSIMO OSTACOLO SCEGLI LA SOLUZIONE RISPETTO AL PROBLEMA 
PER FOCALIZZARTI SUL TUO PROSSIMO SUCCESSO